12/24/2020

SERVIZIO CIVILE Scadenza 8 Febbraio area tossicodipendenza

SCHEDA ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ASSOCIATO AL PROGRAMMA

 

 

 

 

 

 

TITOLO DEL PROGETTO:

 

LiberAzioni

 

 

SETTORE E AREA DI INTERVENTO:

 

Settore: A – Assistenza

Area: 05 – Persone affette da dipendenze (tossicodipendenza, etilismo, tabagismo, ludopatia)

 

DURATA DEL PROGETTO:

 

12 mesi

 

OBIETTIVO DEL PROGETTO:

 

Promuovere in consumatori di sostanze competenze trasversali e risorse per tutelare la propria salute e benessere.

 

Nello specifico, tale obiettivo si declinerà come segue:

-              Sviluppare nei tossicodipendenti o in chi è a rischio di abuso:

o             Competenze per il riconoscimento dei segnali deboli della perdita di controllo

o             Competenze per il riconoscimento delle condizioni che agiscono nella perdita di controllo

o             Competenze per il riconoscimento dei rischi per la salute e dell’insorgenza delle patologie

o             Competenze per lo sviluppo di strategie attive di autoregolazione e cura di sé

o             Competenze per l’utilizzo delle risorse territoriali di cura e sostegno

Come obiettivi di impatto, il progetto intende:

-              Definire e validare un primo prototipo di intervento per promuovere capacità di autopromozione della salute negli utilizzatori di sostanze

-              Sviluppare una consapevolezza nelle comunità rispetto al fenomeno della dipendenza e ai suoi indicatori, oltre che alle possibili risposte preventive

-              Realizzare, perfezionare e validare un modello di intervento trasferibile in altri contesti

-              Diffondere il modello e promuoverne l’integrazione nelle politiche sanitarie e sociali

Tali obiettivi si inseriscono in un disegno progettuale basato su logica controfattuale, che intende misurare il cambiamento prodotto confrontando i risultati rispetto alla situazione di partenza.

 

 

ATTIVITÁ D'IMPIEGO DEGLI OPERATORI VOLONTARI:

 

Le seguenti attività sono quelle realizzate da ogni volontario impegnato presso tutti gli enti coprogettanti e si riferiscono dunque alle attività comuni, condivise e standard su tutto il territorio nazionale coinvolto; attività specifiche potranno essere decise su opportunità date dai singoli enti e preventivamente concordate con i volontari.

 

Le volontarie e i volontari prenderanno parte alle attività del progetto, secondo principi di gradualità, proporzionalità e attinenza delle attività al proprio ruolo di volontari, al grado di competenze di ingresso e sviluppate nel corso dell’anno e grado di specializzazione delle misure rispetto alle proprie capacità e conoscenze.

A inizio progetto, sotto la guida dell’OLP, verrà predisposto un piano di inserimento per ciascun volontario, che definirà le mansioni iniziali e i tempi relativi da impiegare per ciascuna mansione. Tale piano evolverà nel tempo, sino a ricomprendere la gran parte o tutte le attività specifiche dei volontari, di seguito elencate. Si punterà inoltre ad abilitare i volontari all’acquisizione di una graduale autonomia e creatività nello svolgimento dei propri compiti, naturalmente proporzionale all’andamento del servizio e alla valutazione dell’acquisizione di competenze ed esperienze.

Ai volontari sarà offerta la possibilità di sviluppare competenze operative, legate ai servizi implementati, e competenze e conoscenze per la promozione del cambiamento sociale e per la partecipazione a processi di sviluppo politico, in risposta a domande emergenti da parte dei contesti.

Precedentemente all’avvio delle attività, i volontari saranno adeguatamente informati circa gli obiettivi, le modalità di svolgimento, le figure coinvolte, lo sviluppo e le tempistiche previste, il ruolo dei singoli operatori, il ruolo dei volontari, le prescrizioni e i limiti della loro azione, le competenze che saranno richieste, le competenze che potranno acquisire, la funzione di queste competenze in rapporto alla più generale esperienza di servizio civile, i referenti con cui potranno confrontarsi durante l’attività.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

SEDI DI SVOLGIMENTO:

 

 

Ente

Cod. SU

Codice Sede

via

cap

città

provincia

telefono

email

N. Volontari

OLP

COOPERATIVA SOCIALE ALICE

SU00248A30

148161

CORSO CANALE 126

12051

ALBA

 Cuneo

0173/44005

formazione@coopalice.net

1

FASSINO SARA

COOPERATIVA SOCIALE ALICE

SU00248A30

148163

FRAZIONE SAN ROCCO SENO D'ELVIO 77

 12051

ALBA

Cuneo

0173/440054

formazione@coopalice.net

1

MOSSINO CARLOTTA

COOPERATIVA SOCIALE ALICE

SU00248A30

148551

CORSO CANONICO GIUSEPPE ALLAMANO 141

10095

GRUGLIASCO

 Torino

0173/440054

formazione@coopalice.net

2

FORNERO ELISA

COOPERATIVA SOCIALE AMA AQUILONE

SU00248A31

148143

STRADA VICINALE SCHIAVONI 11

63036

SPINETOLI

Ascoli Piceno

0736/811370

giada@ama-aquilone.it

3

SOSPETTI GIUSEPPINA

COOPERATIVA SOCIALE AMA AQUILONE

SU00248A31

148144

CONTRADA COLLECCHIO 19

63082

CASTEL DI LAMA

Ascoli Piceno

0736/811370

giada@ama-aquilone.it

4

CAPRIOTTI CARLA

COOPERATIVA SOCIALE AMA AQUILONE

SU00248A31

148145

FRAZIONE FOSSO RICCIONE 7

63100

ASCOLI PICENO

Ascoli Piceno

0736/811370

giada@ama-aquilone.it

2

AURELI DANICA

COOPERATIVA SOCIALE AMA AQUILONE

SU00248A31

148147

VIA PASUBIO 78

 63074

SAN BENEDETTO DEL TRONTO

Ascoli Piceno

0736/811370

giada@ama-aquilone.it

1

AMADIO PAULA BEATRIZ

COOPERATIVA SOCIALE AMA AQUILONE

SU00248A31

148148

CONTRADA VALLE ORTA 121

63083

APPIGNANO DEL TRONTO

Ascoli Piceno

0736/811370

giada@ama-aquilone.it

2

FORTUNA ANTONELLA

COOPERATIVA SOCIALE CAPS

SU00248A32

148170

CORSO ITALIA 81

70123

BARI

Bari

080/5370000

claragrittani@coopcaps.it;segreteria@coopcaps.it

3

D'Attolico Anna

CENTRO ACCOGLIENZA L'ULIVO SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE

SU00248A25

148121

VIA CRISOSA 15

87020

TORTORA

Cosenza

0985/764822

segreteria@coopulivo.it

4

Galtieri Gaetano

Centro di Accoglienza Padre Nostro ETS

SU00248A08

146983

VIA BRANCACCIO 210

90124

PALERMO

Palermo

091/6301150

info@centropadrenostro.it; coordinatoreserviziosociale@centropadrenostro.it

4

Mariangela D'Aleo

Centro Sociale Papa Giovanni XXIII

SU00248A17

147267

VIA MADRE TERESA DI CALCUTTA 1/D

42100

REGGIO NELL'EMILIA

Reggio Emilia

052/2532036

progetti@libera-mente.org

2

D'ARINO MIRELLA

Centro Sociale Papa Giovanni XXIII

SU00248A17

147287

VIA CASALOFFIA 15

42124

REGGIO NELL'EMILIA

Reggio Emilia

052/2532036

progetti@libera-mente.org

2

LANDI MARIANGELA

COMUNITÀ DEI GIOVANI

SU00248A26

148128

VIA VILLA 12

37010

COSTERMANO

Verona

045/7200034

progettonave@cdgvr.it

1

Zuccher Cristiano

COMUNITÀ SAN BENEDETTO AL PORTO

SU00248A54

148096

VIA SAN BENEDETTO 12

16126

GENOVA

 Genova

010/267877

paolavigna.pv@gmail.com

1

Bruno Cinzia Maria

COMUNITÀ SAN BENEDETTO AL PORTO

SU00248A54

148097

VIA BRUNO BUOZZI 17

16126

GENOVA

 Genova

010/267877

paolavigna.pv@gmail.com

2

Bomarsi Daniela

COMUNITÀ SAN BENEDETTO AL PORTO

SU00248A54

148100

REGIONE LAVANDARE SNC

15010

VISONE

Alessandria

010/267877-

paolavigna.pv@gmail.com

1

Ramorino Stefano

COMUNITÀ SAN BENEDETTO AL PORTO

SU00248A54

148540

VIA VERONA 116

15121

ALESSANDRIA

Alessandria

010/2464543

paolavigna.pv@gmail.com

2

Scaltritti Fabio

COSMO SCS

SU00248A42

148194

STRADA SANT'ANTONINO 147

36100

VICENZA

Vicenza

0444/1832514

gianni.bettini@cosmosociale.it

4

Dalla Costa Flavia

ASSOCIAZIONE "GRUPPO ABELE DI VERBANIA ONLUS"

SU00248A53

148101

Via Conciliazione 1

28041

ARONA

Novara

0322/57253

sede@gruppoabelediverbania.org

2

Badà Laura

ASSOCIAZIONE "GRUPPO ABELE DI VERBANIA ONLUS"

SU00248A53

148104

VIA TRIESTE - CRESSEGLIO 12

 28811

ARIZZANO

 Verbania - Cusio - Ossola

0323/402038

sede@gruppoabelediverbania.org

2

Bevilacqua Angela

COOPERATIVA SOCIALE IL CALABRONE - VILLAGGIO PREALPINO

SU00248A36

148179

VIALE DUCA DEGLI ABRUZZI 10

25124

COLLEBEATO

Brescia

030/2000035

amministrazione@ilcalabrone.org; cati.bertoni@ilcalabrone.org

1

BOLENTINI AGNESE

COOPERATIVA SOCIALE IL DELTA

SU00248A37

148180

VIA DELLE VIGNE SNC

88046

LAMEZIA TERME

Catanzaro

0968/463504

angelamuraca@gmail.com;gattor@c-progettosud.it;carloleone60@gmail.com; lorena.leone@ildelta.eu

2

Barbarossa Adriana

Comunità  Il Gabbiano onlus

SU00248A09

147001

Via Provinciale per San Marco 14

23017

MORBEGNO

Sondrio

02/5063874

progetti@gabbianoonlus.it;

1

Mastrandrea Chiara

Comunità  Il Gabbiano onlus

SU00248A09

147003

Via Alessandro Volta 21

23801

CALOLZIOCORTE

 Lecco

02/5063874

progetti@gabbianoonlus.it;

1

Molteni Carola

Comunità  Il Gabbiano onlus

SU00248A09

147248

Via Malpensata 5

23823

COLICO

 Lecco

02/5063874

progetti@gabbianoonlus.it;

1

Del Giorgio Stefania

Associazione Insieme Onlus - PZ

SU00248A63

148940

Strada Picerno Baragiano snc

85055

PICERNO

Potenza

0971/601056

potenzacittasociale@gmail.com

3

Tomasiello Letizia

LE.L.A.T.-LEGA LOTTA AIDS E TOSSICODIPENDENZA

SU00248A61

148219

VIA GAETANO ALESSI 8

98124

MESSINA

Messina

090/686811

lelatme@libero.it

4

GARUFI ANNA

COOPERATIVA SOCIALE LOTTA CONTRO L'EMARGINAZIONE

SU00248A39

148183

VIA FELICE LACERRA 124

20099

SESTO SAN GIOVANNI

 Milano

02/2400836

tiziana.bianchini@cooplotta.org

1

Bregamo Cristiano

COOPERATIVA SOCIALE LOTTA CONTRO L'EMARGINAZIONE

SU00248A39

148184

VIA PABLO NERUDA 9

20093

COLOGNO MONZESE

 Milano

02/2400836

tiziana.bianchini@cooplotta.org;

1

Pedone Mauro Luca

COOPERATIVA SOCIALE LOTTA CONTRO L'EMARGINAZIONE

SU00248A39

148185

VIA LIGURIA 1

20084

LACCHIARELLA

 Milano

02/2400836

tiziana.bianchini@cooplotta.org;

1

Simoncini Chiara

COOPERATIVA SOCIALE LOTTA CONTRO L'EMARGINAZIONE

SU00248A39

148187

VIA GIUSEPPE VINCENZO WALDER 39

21100

VARESE

Varese

02/2400836

tiziana.bianchini@cooplotta.org;

2

Patrizia Maffeinini

COOPERATIVA SOCIALE MAGLIANA 80

SU00248A29

148220

VIA VAIANO 23

 00146

ROMA

Roma

06/55282462

germanac@mclink.it;coop.magliana80@tiscali.it

2

cesarano germana

Mastropietro & Co Associazione Onlus

SU00248A68

153651

Via Guglielmo Marconi 1

10082

Cuorgnè

Torino

0124/629240

assomastro@libero.it

1

Borello Luca

Mastropietro & Co Associazione Onlus

SU00248A68

153652

Loc. Riborgo 74/75

10087

VALPERGA

Torino

0124/629240

assomastro@libero.it

1

Contratto Andrea

OPEN GROUP Società  Cooperativa Sociale O.N.L.U.S.

SU00248A45

148233

VIA DELL'ARCOVEGGIO 66

40129

BOLOGNA

Bologna

051/326536

serviziocivile@opengroup.eu

1

Lodi Alex

OPEN GROUP Società  Cooperativa Sociale O.N.L.U.S.

SU00248A45

148235

Via del Fresatore 10

40138

BOLOGNA

Bologna

051/531424

serviziocivile@opengroup.eu

1

Marenna luigi

OPEN GROUP Società  Cooperativa Sociale O.N.L.U.S.

SU00248A45

148237

VIA RUPE 9

40037

SASSO MARCONI

Bologna

051/841206

serviziocivile@opengroup.eu

1

Innocenzi Agnese

OPEN GROUP Società  Cooperativa Sociale O.N.L.U.S.

SU00248A45

148239

Via Canaletta 5

40064

OZZANO DELL'EMILIA

Bologna

051/797534

serviziocivile@opengroup.eu

1

Lugli Francesca

OPEN GROUP Società  Cooperativa Sociale O.N.L.U.S.

SU00248A45

148242

VIA SAN VITTORE 22

40136

BOLOGNA

Bologna

051/581009

serviziocivile@opengroup.eu

1

Barbieri Roberta

PROGETTO ARCOBALENO

SU00248A20

147462

Via Faentina 23

50032

BORGO SAN LORENZO

Firenze

055/288150

sabrina@progettoarcobaleno.it; manuela@progettoarcobaleno.it

2

Gordigiani Gaia

Associazione Progetto sulla Soglia ONLUS

SU00248A60

148117

VIA BASILIO DALLA SCOLA 255

36100

VICENZA

Vicenza

0444/30106

areagiovani@progettosullasoglia.it

1

Gumiero Marianna

REM

SU00248A70

172883

VIALE MARCO POLO 104

 30015

CHIOGGIA

Venezia

041/400729

segreteria@cooperativarem.com

1

Naccari Alessandra

Samarcanda Soc. Coop. Soc.

SU00248A52

149685

VICOLO LEONZIO MADDALENA 6

36015

SCHIO

Vicenza

0445/500048

amministrazione@samarcandaonlus.it

2

Graziani Alberto

FONDAZIONE SOMASCHI ONLUS

SU00248A66

148203

VIA SABBIONA 1

20070 

SAN ZENONE AL LAMBRO

Milano

02/629119

 serviziocivile@fondazionesomaschi.it

1

Peroni Roberto

FONDAZIONE SOMASCHI ONLUS

SU00248A66

148204

VIA MONTE GRAPPA 1

22038

TAVERNERIO

Como

02/629119

 serviziocivile@fondazionesomaschi.it

1

D'Ambrosio Riccardo

FONDAZIONE SOMASCHI ONLUS

SU00248A66

148205

VIA MANZONI 1

20060

TRUCCAZZANO

Milano

02/629119

 serviziocivile@fondazionesomaschi.it

1

Ranica Paola

FONDAZIONE SOMASCHI ONLUS

SU00248A66

148209

PIAZZA VENTICINQUE APRILE 2

20121

MILANO

Milano

02/629119

 serviziocivile@fondazionesomaschi.it

1

D'Alfonso Edoardo

FONDAZIONE SOMASCHI ONLUS

SU00248A66

148215

VIA NAPO TORRIANI 12/A

22100

COMO

Como

02/629119

 serviziocivile@fondazionesomaschi.it

1

Isidori Daniele

 

 

 

 

 

 

 

POSTI DISPONIBILI, SERVIZI OFFERTI:

 

 

 

Ente

Codice Sede

via

cap

città

provincia

Numero volontari con Vitto

COOPERATIVA SOCIALE ALICE

148163

FRAZIONE SAN ROCCO SENO D'ELVIO 77

 12051

ALBA

Cuneo

1

COOPERATIVA SOCIALE AMA AQUILONE

148143

STRADA VICINALE SCHIAVONI 11

63036

SPINETOLI

Ascoli Piceno

3

COOPERATIVA SOCIALE AMA AQUILONE

148144

CONTRADA COLLECCHIO 19

63082

CASTEL DI LAMA

Ascoli Piceno

4

COOPERATIVA SOCIALE AMA AQUILONE

148145

FRAZIONE FOSSO RICCIONE 7

63100

ASCOLI PICENO

Ascoli Piceno

2

COOPERATIVA SOCIALE AMA AQUILONE

148147

VIA PASUBIO 78

 63074

SAN BENEDETTO DEL TRONTO

Ascoli Piceno

1

COOPERATIVA SOCIALE AMA AQUILONE

148148

CONTRADA VALLE ORTA 121

63083

APPIGNANO DEL TRONTO

Ascoli Piceno

2

CENTRO ACCOGLIENZA L'ULIVO SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE

148121

VIA CRISOSA 15

87020

TORTORA

Cosenza

4

Centro Sociale Papa Giovanni XXIII

147267

VIA MADRE TERESA DI CALCUTTA 1/D

42100

REGGIO NELL'EMILIA

Reggio Emilia

2

Centro Sociale Papa Giovanni XXIII

147287

VIA CASALOFFIA 15

42124

REGGIO NELL'EMILIA

Reggio Emilia

2

COMUNITÀ SAN BENEDETTO AL PORTO

148097

VIA BRUNO BUOZZI 17

16126

GENOVA

 Genova

2

COSMO SCS

148194

STRADA SANT'ANTONINO 147

36100

VICENZA

Vicenza

4

ASSOCIAZIONE "GRUPPO ABELE DI VERBANIA ONLUS"

148101

Via Conciliazione 1

28041

ARONA

Novara

2

ASSOCIAZIONE "GRUPPO ABELE DI VERBANIA ONLUS"

148104

VIA TRIESTE - CRESSEGLIO 12

 28811

ARIZZANO

 Verbania - Cusio - Ossola

2

COOPERATIVA SOCIALE IL DELTA

148180

VIA DELLE VIGNE SNC

88046

LAMEZIA TERME

Catanzaro

2

Comunità  Il Gabbiano onlus

147001

Via Provinciale per San Marco 14

23017

MORBEGNO

Sondrio

1

Comunità  Il Gabbiano onlus

147003

Via Alessandro Volta 21

23801

CALOLZIOCORTE

 Lecco

1

Comunità  Il Gabbiano onlus

147248

Via Malpensata 5

23823

COLICO

 Lecco

1

Associazione Insieme Onlus - PZ

148940

Strada Picerno Baragiano snc

85055

PICERNO

Potenza

3

LE.L.A.T.-LEGA LOTTA AIDS E TOSSICODIPENDENZA

148219

VIA GAETANO ALESSI 8

98124

MESSINA

Messina

4

COOPERATIVA SOCIALE MAGLIANA 80

148220

VIA VAIANO 23

 00146

ROMA

Roma

2

Mastropietro & Co Associazione Onlus

153651

Via Guglielmo Marconi 1

10082

Cuorgnè

Torino

1

Mastropietro & Co Associazione Onlus

153652

Loc. Riborgo 74/75

10087

VALPERGA

Torino

1

FONDAZIONE SOMASCHI ONLUS

148204

VIA MONTE GRAPPA 1

22038

TAVERNERIO

Como

1

FONDAZIONE SOMASCHI ONLUS

148205

VIA MANZONI 1

20060

TRUCCAZZANO

Milano

1

FONDAZIONE SOMASCHI ONLUS

148209

PIAZZA VENTICINQUE APRILE 2

20121

MILANO

Milano

1

FONDAZIONE SOMASCHI ONLUS

148215

VIA NAPO TORRIANI 12/A

22100

COMO

Como

1

 

 

 

 

Ente

Codice Sede

via

cap

città

provincia

Numero volontari con VittoVitto/Alloggio

COMUNITÀ SAN BENEDETTO AL PORTO

148096

VIA SAN BENEDETTO 12

16126

GENOVA

 Genova

1

COMUNITÀ SAN BENEDETTO AL PORTO

148100

REGIONE LAVANDARE SNC

15010

VISONE

Alessandria

1

COMUNITÀ SAN BENEDETTO AL PORTO

148540

VIA VERONA 116

15121

ALESSANDRIA

Alessandria

2

FONDAZIONE SOMASCHI ONLUS

148203

VIA SABBIONA 1

20070 

SAN ZENONE AL LAMBRO

Milano

1

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

EVENTUALI PARTICOLARI CONDIZIONI ED OBBLIGHI DI SERVIZIO ED ASPETTI ORGANIZZATIVI:

 

In considerazione delle attività da svolgersi si chiede:

·               Disponibilità a svolgere attività fuori sede

·               Disponibilità alla flessibilità oraria e all’eventuale turnazione.

·               Disponibilità a svolgere servizio nei giorni di Sabato e festivi.

·               Disponibilità a svolgere missioni anche in luoghi diversi dalla sede del servizio o fuori Regione.

·               Disponibilità alla guida di autoveicoli messi a disposizione dell’Ente se in possesso di patente di tipo B.

·               Rispetto del regolamento interno dell’Ente.

·               Rispetto della privacy.

 

 

 

 

Nº Ore Di Servizio Settimanale

Nº Giorni di Servizio Settimanali

25

6

 

 

 

 

 

EVENTUALI REQUISITI RICHIESTI:

 

Nessun altro requisito richiesto ai candidati.

 

 

 

 

DESCRIZIONE DEI CRITERI DI SELEZIONE:

 

Il punteggio massimo che un candidato può ottenere è pari a 110 punti, così ripartiti:

 

A) scheda di valutazione colloquio: max 60 punti

Il colloquio sarà incentrato sui seguenti argomenti:

1.       le motivazioni generali a svolgere il servizio civile;

2.       condivisione degli obiettivi del progetto;

3.       pregressa esperienza presso l’ente;

4.       pregressa esperienza nello stesso o analogo settore di impiego;

5.       disponibilità a svolgere le attività previste dal progetto;

6.       idoneità tecnica a svolgere le mansioni previste dalle attività del progetto;

7.       interesse ad acquisire particolari abilità e professionalità previste dal progetto;

8.       doti e abilità umane del candidato;

9.       disponibilità alla continuazione delle attività dopo la conclusione del progetto;

10.    propensione al lavoro individuale, collaborativo, cooperativo.

 

B) precedenti esperienze: max 30 punti, di cui max 12 punti se maturate presso l'ente che realizza il progetto e nello stesso settore, max 9 punti se maturate  nello stesso settore  del progetto presso enti diversi da quello che realizza il progetto, max 6 punti se maturate presso l'ente che realizza il progetto in un settore diverso da quello del progetto, max 3 punti se maturate presso enti diversi da quello che realizza il progetto in settori analoghi a quello del progetto

 

C) titoli di studio, professionali, esperienze aggiuntive non valutate in precedenza e altre conoscenze: max 20 punti, di cui:

- max 8 punti per lauree attinenti al progetto. Lo stesso schema si applica ai diplomi di scuola media superiore. Per ogni anno di scuola media superiore superato è attribuito 1 punto (es. iscritto al III anno delle superiori: 2 punti in quanto ha concluso positivamente due anni). Si valuta solo il titolo di studio più elevato;

- nel caso di titoli professionali, max 4 punti per quelli attinenti al progetto;

- nel caso di esperienze aggiuntive tra quelle non valutate ai punti precedenti, max 4 punti;

- massimo 4 punti per conoscenze di lingue straniere, informatica, musica, arti espressive etc.

 

 

 

 

CARATTERISTICHE COMPETENZE ACQUISIBILI:

 

 

Eventuali crediti formativi riconosciuti

Nessun credito formativo riconosciuto.

 

Eventuali tirocini riconosciuti

Nessun tirocinio riconosciuto.

 

Attestazione/certificazione delle competenze in relazione alle attività svolte durante l’espletamento del servizio)

 

Certificazione rilasciata da soggetti titolati ai sensi e per gli effetti del D.L.G.S. n.13/2013. Documenti allegati al sistema operativo HELIOS: CERTIFICAZIONI

 

 

FORMAZIONE GENERALE DEGLI OPERATORI VOLONTARI:

 

La formazione generale degli operatori volontari si svolgerà presso l’ente di accoglienza accreditato: Cooperativa Lotta Contro L’Emarginazione la cui sede è in via Felice Lacerra, n. 124 – Sesto San Giovanni (MI).

 

 

 

FORMAZIONE SPECIFICA DEGLI OPERATORI VOLONTARI:

 

Sede di realizzazione

Presso ciascuna sede di attuazione di progetto (vedi sedi di svolgimento)

Durata

72 ore da erogare in un’unica tranche.

 

 

 

TITOLO DEL PROGRAMMA CUI FA CAPO IL PROGETTO:

 

SBT - Salute e benessere per tutti

 

 

OBIETTIVO/I AGENDA 2030 DELLE NAZIONI UNITE

Assicurare la salute e il benessere per tutti e per tutte le età

 

 

 

 

 

 

AMBITO DI AZIONE DEL PROGRAMMA:

 

Contrasto alla illegalità, alla violenza e alle dipendenze, anche attraverso attività di prevenzione e di educazione

 

 

 

SVOLGIMENTO DI UN PERIODO DI TUTORAGGIO SI

 

àDurata del periodo di tutoraggio

2 mesi

 

àOre dedicate

Ore dedicate al tutoraggio

-  numero ore totali 35     

di cui:

- numero ore collettive 31

- numero ore individuali    4

 

à Tempi, modalità e articolazione oraria

 

Si realizzeranno le seguenti:

 

Attività obbligatorie:

-              1 incontro laboratoriale di gruppo di 4 ore

-              1 incontro individuale di 1 ora

-              1 incontro laboratoriale di gruppo di 4 ore

-              1 incontro individuale di 2 ore

-              1 incontro laboratoriale di gruppo di 3 ore

-              1 incontro individuale di 1 ore

-              1 incontro laboratoriale di gruppo 3

-              1 incontro laboratoriale di gruppo 2

 

Attività opzionali:

-              3 incontri laboratoriali di gruppo di 5 ore

 

 

àAttività di tutoraggio

 

1) Primo incontro laboratoriale di gruppo: 4 ore

 

Sarà esplicitato il valore della presa di consapevolezza del rispetto alle competenze possedute e sviluppate durante i vari momenti della vita professionale ed extra professionale.

Si presenterà il processo e il percorso, con riferimento alla stesura del CV, e all’avvio delle azioni di Ricerca di lavoro.

Tramite lezione frontale e esercitazioni in sotto gruppi si tratterà il tema delle competenze, secondo il modello KSA (Knowledge, Skill and Ability/Attitude).

Saranno poi presentate le differenti categorie di competenze: competenze di base, le competenze trasversali, competenze tecnico-professionali, fornendo indicazioni per l’approfondimento , e la distinzione tra competenze hard e soft.

Nella seconda parte si presenterà il processo di autovalutazione, come risorsa essenziale per gestire la propria storia formativa e lavorativa e per progettarne lo sviluppo.

Sarà poi svolto un esercizio individuale e poi di gruppo per la ricostruzione della storia socio-professionale, indicando sulla linea temporale gli eventi in ordine cronologico più significativi della vita familiare, lavorativa e della formazione. Durante la condivisione, si utilizzeranno le differenti competenze (in termini generali) per valutare l’esperienza di ognuno all’interno del servizio civile.

 

 

2) Colloquio individuale: 1 ora

 

Dopo le prime 4 ore di lavoro in gruppo, si realizzeranno i momenti di consulenza individuale.

Ogni volontario insieme al consulente rivisiterà il proprio lavoro personale di identificazione degli eventi principali della propria vita personale e professionale.

Successivamente, sarà aiutato ad identificare punti di forza e debolezza, le opportunità e le minacce che il volontario potrebbe incontrare durante un progetto personale e/o professionale.

Alla fine dell’incontro, si stileranno degli elenchi analitici di attività/aree di forza e di opportunità e una prima ipotesi di sviluppo. 

 

3) Secondo incontro laboratoriale di gruppo: 4 ore

 

La seconda giornata ha come obiettivo la presentazione analitica delle competenze per consentire l’autovalutazione ai volontari.

La prima parte è dedicata alla presentazione delle competenze organizzative: Autonomia, Capacità decisionale, Gestione dei conflitti, Gestione dei feedback, Motivazione, Pianificazione, Problem solving.

La seconda parte sarà dedicata alla presentazione delle competenze Comunicative e Relazionali, al Public speaking, Capacità di ascolto, e in generale al costrutto della Intelligenza emotiva.

 

Dopo le prime due aree si svolgerà un esercizio in sotto gruppi per l’autovalutazione delle competenze possedute.

 

Nella terza parte si presenteranno alcune competenze di base e trasversali come le competenze linguistiche in lingua madre, ovvero la padronanza lessicale nel dialogo e nella scrittura, padronanza del linguaggio non verbale, competenze linguistiche in lingua straniera, competenze informatiche.

Nella quarta parte si presenteranno le competenze tecnico professionali, e la capacità di utilizzo e gestione di processi codificati in discipline applicative.

Nell’ultima parte di presenteranno le Competenze Civili e Sociali come risorsa essenziale di cittadinanza, e come leva per partecipare in modo efficace e costruttivo alla vita sociale e lavorativa.  La competenza civile sarà rapportata all’esperienza di servizio civile, per permettere ai volontari di partecipare pienamente alla vita civile, tramite la conoscenza di concetti sociali e politici, delle strutture e sull’impegno alla partecipazione democratica.

 

Al termine della presentazione della seconda parte di competenze si svolgerà un secondo momento in sotto gruppi per l’autovalutazione delle competenze possedute.

 

4) Incontro individuale: 2 ore

 

Ogni volontario insieme al consulente svolgerà una serie di attività per valutare analiticamente le proprie competenze, in rapporto a tutte quelle presentate.

Sarà condivisa e sviluppata una scheda di identificazione delle competenze che ha l’obiettivo di formalizzare correttamente competenze possedute, indicandone il livello, il periodo di acquisizione, il contesto, il tipo di esperienza e l’attività che ha permesso di acquisirla.

Questo esercizio sarà svolto evidenziando le competenze in entrata (prima del servizio civile) e in uscita (al termine).

Nella seconda parte dell’incontro individuale, il volontario definirà le proprie priorità lavorative e complessive, evidenziando le competenze necessarie per realizzare gli obiettivi.

Infine si svilupperà un confronto condiviso tra le competenze necessarie e le competenze possedute, evidenziando possibili azioni di consolidamento e acquisizione.

 

5) Terzo incontro laboratoriale di gruppo per compilazione del curriculum: 3 ore

 

La prima parte sarà dedicata alla presentazione del CV, dei principali modelli e degli obiettivi per cui va realizzato; in particolare si presenterà il modello CV europeo.

Si presenterà la struttura base più comune e saranno fornite le istruzioni per la compilazione delle diverse sezioni.

Sarà poi contestualizzato il CV all’interno dei differenti strumenti di promozione e di ricerca del lavoro e della strategia progettuale. Si presenterà un modello di definizione del proprio obiettivo professionale come base per lo sviluppo della strategie e del CV, anche in forme differenti per diverse possibili carriere, organizzate per priorità. Si presenteranno gli errori più comuni nella stesura del CV e le caratteristiche che determinano il valore del CV: l’organizzazione, la razionalità, la sinteticità, la coerenza e la professionalità.

Si analizzeranno i processi di selezione dei CV da parte dei differenti committenti (primo e secondo screening, convocazione per colloquio, convocazione secondo colloquio) e come parametrare i CV in base alle posizioni offerte.

 

Nella seconda parte si presenteranno analiticamente gli strumenti di Youthpass, e Skills profile tool for Third Countries Nationals, la storia, il contesto di utilizzo, i destinatari principali e gli obiettivi di entrambi gli strumenti.

Per questi modelli si realizzerà un esercizio (in piccoli gruppi) volto alla messa in trasparenza delle competenze acquisite durante il progetto, secondo i format presentati, e una prova per ogni volontario proveniente da paesi terzi di caricamento su ec.europa.eu/migrantskill. 

 

 

6) Incontro individuale: 1 ora

 

Sarà svolto un colloquio individuale in cui:

-              si definiranno obiettivi professionali a breve e medio termine

-              si definiranno strategie di autopromozione

-              si compileranno almeno 3 differenti CV

-              si elaboreranno lettere di accompagnamento per potenziali posizioni interessanti

 

7) Quarto incontro laboratoriale di gruppo: colloqui di lavoro: 3 ore

 

In questo incontro si presenteranno le competenze per sostenere i colloqui di lavoro.

Si discuterà come prepararsi, curare l’abbigliamento e l’aspetto, organizzare i momenti precedenti al colloquio; studiare anticipatamente l’azienda, identificare attese esplicite e implicite.

Sarà esaminato il comportamento non verbale, come preparare una presentazione di sé efficace e rapida, quali sono le domande più ricorrenti e come preparare le risposte. Si analizzeranno le criticità più comuni e come porre domande al selezionatore.

Al termine di questa parte si svolgeranno alcune simulazioni con momenti di confronto di gruppo.

Nella seconda parte si presenteranno le strategie di utilizzo del web e dei social network in funzione della ricerca di lavoro e di orientamento all’avvio d’impresa, analizzando i siti più efficaci come risorse per avere informazioni e sostegno.

 

8) Quinto incontro laboratoriale di gruppo: presentazione e accesso al Centro dell’Impiego: 2 ore

 

Questo incontro sarà dedicato alla presentazione dei CpI, e sarà svolto con il diretto coinvolgimento degli operatori dei centri.

Si presenteranno i CpI, la loro storia e le finalità per cui agiscono.

Si descriveranno le diverse funzioni e i processi operativi utili a chi ricerca lavoro: incontro domanda/offerta di lavoro, raccolta curricula delle persone in cerca di occupazione, raccolta richieste delle aziende, sviluppo banche dati, mediazione tra lavoratori e aziende.

Saranno presentate le possibilità di svolgimento di stage e tirocinio come esperienze di formazione e orientamento realizzate attraverso l’inserimento lavorativo in azienda, con una serie di esempi rispetto alla costruzione dei progetti. Sarà poi esaminato il collocamento mirato, sia come contesto giuridico che come percorso e destinatari.

Nella seconda parte si discuterà la definizione di disoccupazione e in generale gli strumenti, anche economici, a supporto dei disoccupati, la documentazione necessaria, anche per gli extracomunitari, e i diritti.

Si presenteranno le modalità di iscrizione al CpI e l’ubicazione degli uffici.

Successivamente si presenteranno le forme di rapporto di lavoro, autonomo, subordinato, parasubordinato, contratti a tempo indeterminato, i contratti a tempo determinato, e le differenti forme contrattuali, i contratti a tempo indeterminato, i contratti a tempo determinato, i contratti a orario ridotto, i contratti con finalità formativa, presentando anche i contesti in cui sono utilizzati.

Ulteriore tematica sarà il contratto di apprendistato, e le differenti forme di apprendistato e le nuove forme contrattuali.

Infine saranno esaminati i contratti di lavoro a chiamata (Job on Call) e contratti di lavoro ripartito (Job Sharing).

 

 

Attività opzionali

 

9) Sesto incontro laboratoriale di gruppo sulle strategie di azione promozionale: 5 ore

 

Nella sesta giornata saranno esaminate le principali componenti dell’autopromozione lavorativa, all’interno di un progetto di sviluppo professionale

In particolare sarà presentato come pianificare le attività di ricerca, come organizzare una agenda specifica, come definire un calendario, come organizzare le informazioni sulle differenti aziende.

Saranno poi esaminati gli strumenti di reperimento delle offerte: rete di conoscenze, quotidiani, riviste, Internet, Agenzie di somministrazione, Società di ricerca e selezione del personale, Associazioni di categoria, Informagiovani, Fiere del lavoro. La seconda parte sarà dedicata all’utilizzo dei Portali del lavoro (motori di ricerca, blog, ecc…) e dei social (facebook, linkedim, twitter) in ottica di self marketing.

Sarà presentato l’attuale mercato del Lavoro e le possibili evoluzioni. Infine sarà svolta un’esercitazione sullo sviluppo dell’autoimprenditorialità, come strumentazione della progettazione di carriera.

 

10) Settimo incontro laboratoriale di gruppo: portfolio digitale: 5 ore

 

Questo incontro sarà dedicato allo sviluppo di un portfolio professionale, come fondamentale strumento di raccolta di documenti selezionati che evidenziano le competenze del lavoratore o del professionista.

Sarà presentato il portfolio in rapporto alla pianificazione del proprio apprendimento permanente in vista anche di sviluppi di carriera.  Sarà descritta la funzione di monitoraggio, archiviazione, pensiero critico e presentazione di sé. Si presenteranno le sezioni e componenti fondamentali, le informazioni generali di riferimento come i dati personali, modalità di contatto (telefono, mail, etc.), eventuali presenze sui social media (Facebook, Twitter, ecc.). Si inserirà il curriculum vitae centrato su una descrizione puntuale, facendo riferimento alla documentazione comprovante dei processi formativi seguiti e sui loro risultati in termini di apprendimento inclusi i contesti non formali.

La seconda parte sarà dedicata alla certificazione di competenza, presentando il quadro attuale (ex Dlgs 13/2013), i Repertori Regionali di profili professionali, l’Atlante Nazionale del Lavoro e il sistema di certificazione

Si descriverà come raccogliere e presentare i certificati di competenza eventualmente ottenuti in vari ambiti di competenza, come patenti di guida, la patente informatica, eventuali certificati rilasciati da organismi riconosciuti a livello nazionale e internazionale sulle competenze linguistiche.  Si esamineranno le lettere di presentazione, di raccomandazione, sia rispetto a come strutturarle sia alla funzione che possono avere

Si approfondiranno poi gli elementi costitutivi del portfolio digitale, come strumento innovativo di promozione della propria professionalità, le possibilità ed esempi di utilizzo di software open source, percorso di progettazione e realizzazione del Portfolio digitale e un modello ad uso dei volontari.

 

 

11) Ottavo incontro laboratoriale di gruppo: servizi pubblici e privati di accesso al mercato del lavoro: 5 ore

 

Si presenteranno le più recenti innovazioni in tema di politiche del lavoro e gli standard che devono essere garantiti a tutti i cittadini su tutto il territorio nazionale.

Sarà descritto il processo di evoluzione del quadro normativo e delle politiche del lavoro in Italia, evidenziando ai volontari l’importanza e la funzione della Legge 183/14 e degli otto Decreti legislativi attuativi.

Saranno presentate le evoluzioni rispetto alle Agenzie per il Lavoro e le loro caratteristiche, le principali Agenzie del lavoro sul territorio e i servizi che offrono (ricerca e selezione del personale, intermediazione tra domanda e offerta di lavoro, fornitura di manodopera alle aziende, etc…). Si descriveranno le differenti tipologie: somministrazione: di tipo generalista e di tipo specialista; intermediazione: raccolta curricula, preselezione, promozione e gestione dell'incontro tra domanda e offerta, formazione; ricerca e selezione del personale; supporto alla ricollocazione professionale.

Saranno presentati anche gli altri operatori autorizzati con un’analisi di quelli esistenti nel territorio, come le Università pubbliche e private, Comuni, Camere di Commercio, Associazioni dei datori di lavoro e Sindacati, Enti bilaterali e Patronati, Onlus che hanno come scopo la tutela del lavoro, l’assistenza e la promozione di attività imprenditoriali, Enti di formazione accreditati, i Consulenti del lavoro.

Si presenterà il percorso di registrazione sul portale ANPAL e/o Garanzia Giovani, Profilazione automatica sottoscrizione della dichiarazione di immediata disponibilità al lavoro (D.I.D.), sottoscrizione del patto di servizio personalizzato presa in carico del disoccupato da parte del CPI o di un operatore accreditato e suo accesso ad una misura di politica attiva.

Si presenteranno tutti i percorsi di formazione professionale coerenti con le competenze e con le aspirazioni dei volontari e le principali banche dati di ricerca on line, sia dei corsi gratuiti sia di quelli a pagamento, evidenziando le facilitazioni per particolari categorie svantaggiate.

 

 

VEDI ELENCO NEWS